.
Annunci online

 
ComuniCalo 
Comunicazioni Politica Cronaca Società Cultura Eraclea News Curiosità
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  www.comunicalo.it
  cerca


 

Diario | Politica | Comunicazioni | Società | Cultura | Eraclea News | Cronaca | Internet | Libri | Mafia e Antimafia | Cattolicesi nel mondo | Le mie elezioni | SPECIALE Cattolica Eraclea | I MIEI MONDIALI 2006 | Luoghi da visitare | Il RELITTO di Eraclea Minoa | Storia | Polisportiva HERACLEA | ComuniC@loTG |
 
Diario
1visite.

28 agosto 2007

Non va sul web il concerto dei Militi Ignoti, "la rinascita del rock". E Radio Eraclea grida alla censura


 Non va in rete il concerto dei Militi Ignoti, gridano alla censura i ragazzi di www.RadioEraclea.splinder.com . La loro opinione è espressa dal più autorevole dei componenti, Alberto Caggegi, il quale scrive alludendo chiaramente ai vari blogger e a CattolicaEracleaOnline.it: “per il nostro vasto panorama d’informazione mediatica, il concerto dei Militi Ignoti del 18 agosto è passato inosservato, eppure hanno suonato in piazza, difficile non accorgersene”. Secondo Radio Eraclea il concerto dei Militi Ignoti sarebbe stato “pseudo censurato”. Ecco perché: “I testi delle loro canzoni – scrive Caggegi, in arte DjDial, alias ScomuniC@lo - non tengono peli sulla lingua, irritano gli ipocriti, ‘aprono le menti’ e questo sicuramente non piace, spaventa, spaventa l’idea che i giovani di questo piccolo paesino inizino ad ‘aprire gli occhi , spaventa l’idea che qualcuno voglia ‘cambiare’.

 

E’ noto che anche io appartengo al “vasto panorama d’informazione mediatica” ma credo la critica di “pseudo censura” non mi tocca. Se intervengo è solo perché stimo i ragazzi di Radio Eraclea, i Militi Ignoti, condivido gran parte delle loro critiche e delle loro letture, mi sembrano tuttavia scadenti e non produttive e falsamente moralistiche alcune delle loro performance non strettamente musicali. Quanto alla loro musica non sono un intenditore, ma la ritengo bella, interessante, utile. In ogni caso i Militi Ignoti rappresentano in qualche maniera la “rinascita” del rock a Cattolica Eraclea. Forse è soprattutto grazie a loro se nel giro di pochi anni tra i giovani è cresciuta la voglia di produrre e non solo ascoltare musica.

 

I Militi Ignoti sono stati i primi, tra i giovani di Cattolica Eraclea, a realizzare un sito web dove i cattolicesi potessero interagire liberamente nel guest-book. Insomma i Militi Ignoti fanno parte della cultura di questo paese, per questo meritavano di essere ripresi come delle vere stars e messi in rete. Se così non è stato però gridare alla censura, francamente, mi sembra patetico. Nel presunto “vasto panorama d’informazione mediatica”, è vero, più che censori ci sono “caporali in cerca d’autore”, ma da qui a dire che qualcuno abbia appositamente deciso di non pubblicare il video del concerto dei   Militi Ignoti mi pare anche un eccesso di vanagloria. Si capisca che non sempre e non tutti possono essere in piazza a vedere i concerti, il concerto dei Militi Ignoti sarà sfuggito. Suvvia ragazzi, non ve la prendete! E poi: avete due seguitissimi blog e numerosissimi mediattivisti, vi sareste anche voi autocensurati dunque?

 

Per quanto mi riguarda, sul mio blog, e negli spazi in cui ne ho avuto la possibilità, ho sempre   dato ampio rilievo sia ai Militi Ignoti sia a Radio Eraclea, essere incluso nel calderone di chi vuole censurare mi pare inopportuno.

Militi Ignoti... 2006!

Da Bologna... I MILITI IGNOTI, giovane rock band di Cattolica Eraclea

RADIO ERACLEA ON LINE.E' nata la prima radio web di Cattolica Eraclea.

NASCE IL PRIMO PROGRAMMA RADIOFONICO DI RADIO ERACLEA, "PILLOLE DI SAGGEZZA ADDOLCITE", CURATO DA DIALDJ.

Cover dei Pink Floyd con i RANDOM PRECISION, al basso Zazà


 

 

 

 

 




permalink | inviato da ComuniCalo il 28/8/2007 alle 21:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

26 agosto 2007

La "Lupa di mare" avvolge Eraclea Minoa


La spiaggia di Eraclea Minoa avvolta dalla “Lupa di mare”, una fitta nebbia che arriva nel pieno di una giornata caldissima. Stamani dalla 10:00 alle 13:00 la “lupa” è arrivata ad Eraclea Minoa, impedendo la visibilità ma suscitando, nello stesso tempo, emozioni magiche.

Dicono che la “Lupa di mare” farebbe abortire le donne incinte, ma personalmente non ci credo. “Non so perchè la si chiami lupa, lupa di mare, forse perchè assale i pescatori e provoca scontri tra imbarcazioni, forse perchè esce dal mare come un branco di lupi esce dal bosco? No, l’immagine non coincide, la lupa esce lenta e dolce, ti avvolge, a terra non c’è alcuna paura quando la si vede arrivare (sempre ad eccezione delle donne incinte)”.

http://tasti.wordpress.com/2007/08/20/i-giorni-della-lupa/




permalink | inviato da ComuniCalo il 26/8/2007 alle 21:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

24 agosto 2007

Un padre e i suoi quattro figli denunciati per lesioni aggravate, minacce, ingiurie e rissa in luogo pubblico


CATTOLICA ERACLEA. (*cagi*) Un padre e i suoi quattro figli sono stati denunciati, a vario titolo, per lesioni aggravate, minacce, ingiurie e rissa in luogo pubblico. I fatti sono avvenuti il 5 agosto scorso, intorno alle 23:30, in una affollatissima piazza Roma, nei pressi della chiesa del Purgatorio, teatro di una maxi rissa scoppiata, secondo gli inquirenti, per futili motivi. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, i tre fratelli C. C. di 23 anni, S. C. di 25 anni, e V. C. di 22 anni, si sarebbero resi autori di un’aggressione ai danni del manovale D. S., 30 anni, durante la quale è stata colpita all’addome anche la moglie, M. B., 22 anni, all’epoca dei fatti al nono mese di gravidanza. Per la ragazza un dente rotto e una prognosi riservata di 10 giorni, per il marito, D. S., varie lesioni sul corpo, anche lui comunque è stato denunciato all’autorità giudiziaria per rissa in luogo pubblico. All’indomani dei fatti, invece, secondo la ricostruzione dei carabinieri, il padre e il fratello maggiore dei tre presunti aggressori (rispettivamente G. C. di 56 anni e G. C. di 26 anni), avrebbero minacciato il manovale D. S., così anche per loro è scattata la denuncia per minacce. In un primo momento, dunque, gli autori dell’aggressione erano rimasti ignoti perché nessuno aveva avvertito le forze dell’ordine durante la rissa, ma successivamente, in seguito a denunce sporte dalle parti lese e ad indagini dei carabinieri, sarebbero stati identificati. Un prezioso contributo alle indagini sarebbe stato dato anche dai numerosi testimoni che sono stati ascoltati dagli inquirenti. Così, dopo due settimane di indagini dei carabinieri della locale stazione, al comando del maresciallo Pompeo Chirico, è scattata la denuncia nei  confronti di un padre e i suoi quattro figli che adesso dovranno rispondere  alla Procura della Repubblica di Agrigento, a vario titolo, di lesioni aggravate, minacce, ingiurie e rissa in luogo pubblico.

  

 

 




permalink | inviato da ComuniCalo il 24/8/2007 alle 19:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

24 agosto 2007

Polemica sulla collocazione della torretta di salvataggio ad Eraclea Minoa


CATTOLICA ERACLEA. (*cagi*)  Dopo il salvataggio di un bagnante in difficoltà, ieri pomeriggio, esplode la polemica sulla collocazione dell'unica torretta di assistenza bagnanti nella seconda spiaggia di Eraclea Minoa. "La torretta di salvataggio è situata a pochi metri da due stabilimenti balneari già in dotazione di personale qualificato", così il consigliere comunale Ds, Sebastiano Russo, che, con un'interrogazione, chiede al sindaco "per quale motivo il più ampio e  affollato tratto di spiaggia di Eraclea risulta completamente sfornito del servizio di assistenza bagnanti creando disagi e ritardi nei soccorsi". Replica il sindaco Piro: "Al di là della collocazione della torretta di salvataggio, i bagnini sono sempre presenti e sorvegliano tutto il litorale, nei giorni scorsi sono intervenuti anche a largo di Capo Bianco". I bagnini della cooperativa "Ulisse" spiegano: "Noi dovremmo controllare 75 metri a destra e 75 metri a sinistra. Questa torretta è collocata male, operiamo con serie difficoltà".




permalink | inviato da ComuniCalo il 24/8/2007 alle 14:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

24 agosto 2007

In canoa alla foce del Platani. FOTOREPORTAGE DI ENZO MINIO




permalink | inviato da ComuniCalo il 24/8/2007 alle 0:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8  >>   settembre